sabato 21 luglio 2012

Lezione di Geografia

Ultimo esempio, ierisera: sfaccendavo in cucina orecchiando il tg dal soggiorno. Solito pazzo che in America, ogni tre per due, fa una strage. Poi ho sentito "Denver". Ma a Denver c'è don Gabriele!!!! Ed è stata tutta un'altra storia, seguire il racconto del servizio giornalitico. Ho pensato alle famiglie di quelle povere vittime tremando per un nanosecondo.
La geografia del cuore. Posti dove neanche sono mai stata che mi hanno portato o portato via gli amici. Casino di Terra? Il paese dov'è nata Simona. Tonnarella è Vito. Amo Guardamiglio perchè è il paese di Carla. Amo Madrid perchè c'è Nacho. L'India è mia perchè c'è padre Josef.
Ponte Galeria, non è un postaccio impresentabile: c'è suor Angelina che taglia le banane a pezzetti piccoli per i bimbi dell'asilo. E al Laurentino, da una delle mille porte di quei formicai, esce Lidia, che poi t'incontra e ti racconta la Venezia degli anni '60. Ma qui siamo passati a storia. La storia del cuore ve la racconterò in un altro post.

venerdì 20 luglio 2012

Così com'è

Voi ci credete nella vita dell'aldilà? Io sto cominciando a credere che si possa vivere nell'aldiquà, che è già un bell'accorgersi. In tutte le circostanze. Lo vedo succedere ad alcuni, a molti, comincio a sperimentarlo anch'io. Lealtà con la realtà e col prorio cuore, fatto per l'infinito.

quando mio marito fa l'indiano....

non è comunque una giustificazione. c'è da lanciare il cuore oltre l'ostacolo