martedì 28 agosto 2012

lfa day

Sono una casalinga cialtrona, approssimativa. Vedo, rabbercio, lascio fare. siccome la realtà è testarda, ad un certo punto la casa e le cose impongono Lo Faccio Adesso day: una sorta di rivendicazione orgogliosa degli oggetti che non sopportano più il disordine. Oggi è così.

mercoledì 22 agosto 2012

Compro una vocale.

"Ma anche i bambini invecchiano?"Ho barcollato a trovare uno straccio di risposta, sapevo che non era colpa solo della callara di Roma che rallenta il pensiero. Lei:"Mamma, ti ho chiesto solo una domanda!"
La mamma: quella che sa tutto.

domenica 19 agosto 2012

Uffa, ma anche no.

Mal di testa strisciante, sonno arretrato, cucina in condizione pietose, il tavolo del soggiorno coperto di cose da piegare e stirare. Alla faccia della domenica d'agosto.Che faccio: chiudo bottega o rilancio?

********

Alla fine ho rilanciato: pulito la cucina, preparato la cena e lasciati i panni sul tavolo al loro destino. Roma è una pacchia d'agosto: via Gregorio VII vuota, parcheggio immediato sul Lungotevere.

Abbiamo imboccato l'ultimo tratto di via Giulia, siamo sbucati in piazza Navona. Gli altri sono quasi totalmete turisti e stranieri. I camerieri ci approcciano in inglese e noi rispondiamo "No grazie, abbiamo le polpette a casa" Diventa un gioco: siamo noi che di proposito ci avviciniamo ai camerieri.
Gelato per i bimbi, messa in S. Maria in Vallicella.
Così mi piace: un misto di pavimenti unti, gote cioccolatose, Bernini, abiti estivi, S. filippo Neri, bevute ai nasoni eppoi polpette e lavastoviglie da caricare. l'emicrania ce l'ho ancora, ma non potevo dargliela vinta a tavolino.....

sabato 18 agosto 2012

Una storia perfetta

In genere il sabato è sempre da urlo, questo non promette di fare eccezione. Simone s'è alzato per andare al lavoro, dicendo come spesso fa: "Dormi, tu che puoi". "Davvero ho sposato uno che non mi conosce e non bada a quello che faccio?" ho pensato. Ho ricacciato il pensiero, che non ci si può dare alle seiequaranta di mattina e non gli ho neanche risposto: "Che cazzo dici, secondo te per il vitto e le pulizie viene la Protezione Civile????", ma un più pacato "Ti sbagli." Cento punti, ancora prima di scendere dal letto. Spettacolo di donna. Uno spettacolo di donna come me, dovrà pure mettersi il balsamo ai capelli per non sembrare una Medusa, la cattiva strega che si cela in lei anche mentre prepara i pancakes. Che comunque la domanda "Davvero l'ho sposato?" di prima mattina è salutare, poichè la risposta è sì e da una bella svegliata.
Visti dalla finestra della cucina i primi radi passanti sembrano fantasmi.Sono vecchi che il letto ha sbalzato giù e che portano al secchione la spazzatura. Intanto alle sette sono suonate le campane. Se anche oggi ci sei TU, voglio esserci anch'io.
L'ho guardato con tenerezza: dalle scarpe appena sgraffignate in punta, agli occhiali che Ale gli ha rotto. E' quello con lo zaino dell'Invicta che passava a prendermi in bicicletta. Abbiamo fatto il conto degli anni degli occhiali, nominando il 2006. Intanto la vita passa. Facendo colazione, borbottava fra se' "E' una storiaccia". "Ti riferisci alla nostra storia, vero?""No. Mi riferivo al clima che  c'è  al lavoro. La nostra storia è perfetta."Cento punti anche al mi' marito!

martedì 14 agosto 2012

Il regalo.

Non si può più far finta di non accorgersene: le giornate si sono accorciate. l'alba comincia ad attardarsi e il tramonto si affaccia prima. Allora puoi anche ordinare le pizze per una serata perfetta in giardino, ma il cuore morsica l'osso. Arriva il ragazzo della pizzeria e maddi gli regala un suo disegno: inutile chiudersi nei propri ragionamenti, sempre la vita può ricominciare, perfino quando l'estate comincia a finire.

domenica 12 agosto 2012

Domenica

Mi sono alzata presto per stirare e, gallina beccami, se non metterò a farlo prestissimissimissimo. Intanto, cercando una canzone di Ruggeri, mi sono impantanata col pc. La strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni. Ho anche dato vita all'immagine che posto, scopiazzata dallo Scrittorone Fabrizio Altieri che l'ha fatta per se' al maschile. Non ho potuto resistere.
Oggi è domenica, un respiro. Che bello.

giovedì 9 agosto 2012

Come ti riciclo il pane secco

Toglietemi tutto, ma non il mio filone! E comunque a casa mia il pane o manca o avanza...non è mai nella quantità giusta. Ieri ho messo a punto una ricetta strepitosa e riciclosa. Frittata di 6 uova con un po' di latte e un po' di parmigiano da arricchire eventualmente con quello che vi dice la fantasia e che avete a disposizione. nel mio caso ho appassito in padella due zucchine con una cipolla e ho aggiunto del salame tritato. Su una teglia apribile imburrata ("se non hai gli strumenti, non puoi lavorare", diceva il mio povero babbo) ho sistemato dei quadratini di pane raffermo alti mezzo cm. Ho versato sopra il composto della frittata, lasciato riposare cinque minuti e messo in forno a 180°C.

venerdì 3 agosto 2012

La storia del cuore

"Ritratto della figlia Anna" di Armando Spadini. Risale al primo decennio del secolo scorso o poco più. Conosco questa bambina: ha settantaquattro anni, si chiama Lucilla. Non vi tornano i conti?
La nonna di Lucilla era una Spadini, cugina di Armando. Fatto sta che anche stamattina, mentre mi spiegava come fare l'abbeveratoio per i merli le ho visto in faccia gli stessi occhi, della stessa forma, dello stesso colore, la stessa bocca. E' proprio lei, senza dubbio. Mi sono messa a pensare alle facce dei nostri avi che non abbiamo visto e che hanno avuto le nostre stesse facce.

Abbeveratoio per uccelli

L'incomparabile signora Lucilla mi ha detto che se si mettono alcune monetine da uno, due, cinque cents nell'acqua le larve delle zanzare non riescono a svilupparsi. Con tutti gli strabilioni di euri che ci stanno azzottando volentieri mi gioco un po' di spiccetti per far bere acqua fresca a merli e passerotti.